Peeling e Scrub

Principali differenze e consigli pratici

Sia il peeling che lo scrub per il viso, già in parte visti nella beauty routine, hanno la funzione di rinnovare la pelle eliminando cellule morte ed impurità, ma lo fanno in modo diverso.

La detersione quotidiana della pelle del viso con i prodotti specifici è il primo step verso una pelle luminosa.

Il secondo step è la pulizia più profonda, ovvero scrub e/o peeling.

Lo scrub

Si presenta solitamente in crema o gel contenenti micro-sfere o microgranuli.

Và a svolgere quindi un’ azione esfoliante meccanica, facendo una sorta di sfregamento dei microgranuli nella pelle e andando a levigare così la pelle agendo in superficie.

L’ esfoliazione non deve mai essere troppo aggressiva per non provocare l’ effetto rebound o boomerang; se la pelle è privata delle sue stesse sostanze funzionali, per reazione ne produrrà in maggiore quantità.

Per valutare se un esfoliante può essere troppo aggressivo, massaggiatelo coi polpastrelli nel palmo della mano, se lo percepisci troppo granuloso, non utilizzarlo in caso di pelle sensibile.

Lo scrub viso di Essenza si presenta cremoso, con microgranuli di Perlite Minerale, estratto di zenzero kiwi e mirtillo biologico, e acqua attiva di melograno biologico.

Il giorno che esfoli il viso con questo scrub ti consiglio di passarti il prodotto anche nel dorso della mano per un minuto, e le tue mani ringrazieranno. Non dimenticarti che l’ esfoliazione fa bene anche agli uomini, loro avranno il vantaggio di una pelle più liscia sulla quale è più semplice far scorrere il rasioio, e anche la barba sarà più morbida.

Il peeling

A differenza dello scrub, agisce più in profondità poiché i suoi princìpi attivi lavorano chimicamente e non meccanicamente.

Le sostanze chimiche attive nei peeling sono gli acidi della frutta, l’acido glicolico, l’acido lattico, l’acido mandelico etc.

Ce ne son tantissimi in commercio, e variano tra di loro a seconda dell’ acido e a seconda della sua percentuale. Bisogna fare attenzione quando si usano infatti in casa: leggi bene l’inci o chiedi a un esperta; infatti i peeling con alte percentuali di acido possono essere eseguiti solo dal medico e solo in casi particolari, mentre i peeling con bassa percentuale di acidi esfolianti li puoi utilizzare anche a casa.

E’ per questo che ho studiato, valutato e creato all’ interno della mia linea anche il peeling all’ acido mandelico. E’ delicato perché deriva dalle mandorle ed è a bassa percentuale, svolge quindi bene il suo ruolo ma allo stesso tempo non ha controindicazioni.

Il peeling, una volta steso nel viso, si lascia in posa in modo che lui agisca bene i profondità. Il tempo di posa dipende dal peeling e dalla tua pelle, ad esempio questo peeling già dopo pochi minuti inizia ad indurirsi e senti “la pelle che tira”, a quel punto puoi risciacquare; per la rimozione ti consiglio la manopola delicata per fare più in fretta a rimuoverlo; se la pelle diventa un pò rossa o pizzica un pochino è del tutto normale (a meno che tu non abbia grosse infiammazioni, in quel caso ti consiglio di fare trattamenti specifici per disinfiammare in cabina).

Tutti gli esfolianti, oltre a fare quello che ti ho già detto, hanno un altra funzione: rendono la pelle molto più reattiva e permeabile.

Cosa vuol dire??

Vuol dire che se la tua pelle è ben esfoliata e non ha il muro di cellule morte, riceve meglio tutti gli altri cosmetici come la crema, il siero o la maschera. Questa è una regola che vale per tutte le aziende cosmetiche, ecco perché dico sempre che è importante seguire certi step.

Puoi comprare e mettere la crema “miracolosa” del momento, ma per quanto sia bella (e magari anche molto costosa) se la tua pelle “non è pronta” quella crema la respinge in automatico, la butta fuori.

Se ti è capitato che la tua pelle ha respinto una crema questo può essere uno dei motivi.

La preparazione è importante!!

Prova subito i miei prodotti.

Vai subito ad esfoliarti!

Call Now Button